Attenzione ai Social Media: chi ci aiuta a gestirli?

05/10/2016 - Pubblicato in Blog

Ma quanti Social Media ci sono? La popolazione delle reti sociali è andata crescendo negli ultimi dieci anni da quasi zero a… molti!

E’ vero che ciascuno di noi utilizza i diversi strumenti sulla base delle proprie inclinazioni e sensazioni e che non siamo per nulla obbligati ad essere presenzialisti su tutti gli strumenti. Diverso è il ruolo delle aziende che invece hanno bisogno di promuovere il loro contenuto e la loro presenza online attraverso gli strumenti che a vario titolo vengono utilizzati da clienti e potenziali tali. Con la complicazione che questi strumenti sono tutti profondamente diversi tra di loro, cambiano praticamente ogni mese e sono soggetti a regole e statistiche di utilizzo che devono essere considerati con attenzione quasi quotidiana allo scopo di ottimizzare la presenza dei contenuti nelle diverse situazioni.

E quindi cosa fa il Social Media Manager e cosa deve imparare a fare per essere sulla cresta dell’onda?

twitter-292994_1920

 

Un buon Social Media Manager è anzitutto una persona che prova piacere nello stare nelle reti sociali e nell’essere “connesso” ad altre persone. Connettersi in una rete è qualcosa che va oltre le capacità professionali: stare in un contesto sociale digitale è una situazione che presuppone la disponibilità a fornire valore reciproco, ad entrare in contatto, a fornire aiuto ed indicazioni interessanti al di là del proprio ruolo professionale. Queste caratteristiche si possono imparare ma una buona dote personale che ci consenta di portarci avanti è davvero un grande dono per questo genere di profilo…

Dal punto di vista professionale il Social Media Manager lavora per attrarre audience sulle reti sociali della propria azienda., con lo scopo di suscitare un ingaggio e potenzialmente di generare delle opportunità, a seconda del tipo di business in cui l’azienda si trova.  Per fare questo di norma deve avere una propria strategia o deve ottimizzare quella dell’azienda nella quale opera, deve avere ben chiari quali sono gli indicatori da tenere sotto controllo e deve effettuare le operazioni di promozione del contenuto osservando le reazioni dell’audience e tenendo d’occhio la concorrenza.

Sempre più spesso i Social Media Manager devono ideare e condurre progetti dedicati a sollevare l’ingaggio delle audience a proposito di temi specifici.  Si tratta quindi di progetti editoriali che prevedono attività dei follower che vanno ideate, strutturate, previste e gestite. Un vero lavoro da creativo, dunque, che si aggiunge alle competenze tecniche sulle reti sociali.

Considerando le differenze tra le reti sociali, dunque, il Social Media Manager ha queste tre caratteristiche:

  • è un conoscitore tecnico dei differenti linguaggi e delle diverse tecniche di comunicazione e di interazione dei Social Network
  • è un produttore di progetti creativi di interazione
  • è… un Social Media Manager nato, nel senso che è quello che gli piace fare!

 

Massimo Facchinetti per Forma Mentis
4plays.it
https://twitter.com/mfacchinetti

✩✩✩ Condividi con i tuoi amici ✩✩✩